Maristella Angeli

 

Maristella Angeli

 

(Italy)

 

 

 

Artista, poetessa, scrittrice

 

 

Je lis le thème proposé qui est très présente.

Je joins un monologue théâtral, l’émigration et une peinture qui exprime l’origine commune des humains.

D’autres peintures vous les voyez sur www.celeste.it

 

Maristella Angeli, selezionata, per l’Italia, con il monologo «L’unico naufrago» al concorso internazionale The Colour of Saying, Il colore dei Dire – Dylan Thomas Creative Writing Competition 2014, Swansea Galles, con pubblicazione sul web sito:

http://www.anniefromwales.com/the-colour-of-saying.html

Dalla raccolta Spirali, edita da Antipodes editrice

 

L’unico naufrago

 

Testo in prosa per due attori in un atto

Personaggi: Narratore e Amnjiè.

Luogo: Un viale di una pineta accanto al mare.

Tempo: attuale

 

(Il narratore è posto di lato illuminato da una luce focalizzata su di lui.)

Narratore-Salmastro sulla riva. Un solitario viale, odore di resti putrefatti, accantonati da un naufrago caduto in mare.

Gli occhi profondi che vagano ricordano la propria terra, i canti innalzati al cielo.

La pioggia ora scende come lacrime di un mondo tradito. Fugge il pensiero e ancora arretra alla vita di ieri, tra le braccia di madre, tra gente amata e la terra, la propria terra.

 

 

 

Maristella Angeli2

 

 

 

(Il narratore resta al buio, mentre la luce si posa sul personaggio principale.

Il naufrago è stremato, gli abiti laceri, si trascina a terra. Alzandosi a fatica, resta in ginocchio di fronte al pubblico.)

Amnjé -Sono Amnjé. Potrei chiamarmi con tutti i nomi che volete.

Da dove vengo? Da ogni Paese del mondo.

Chi sono? Non lo so più.

Ho con me pochi stracci ed una vita da vivere.

Vivere? Come? Con chi e con che cosa mi sosterrò?

 

(Il narratore ora si trova al lato opposto della scena, e mentre il naufrago si trascina racconta ciò che è accaduto. Mentre il narratore dà voce ai ricordi Amnjé, con gesti e lamenti rivive i ricordi)

Narratore-Reclina il capo Amnjé e ritorna col pensiero a ciò che era accaduto: i compagni imbarcati, ammassati su quella specie di barcone. Le urla, urla disperate. L’acqua che saliva, le inutili richieste d’aiuto. La piccola nave imbarcava acqua, troppo il peso, troppo precario lo stato dell’imbarcazione.

 

(Il naufrago ritrovando le forze, si alza urlando)

Amnjé-Morti, tutti morti!

(reclinando il capo rassegnato, con voce commossa)

-Speravano, credevano, pregavano.

(cadendo in ginocchio con mani giunte, si rivolge al pubblico)

Ora prego voi di vedere ciò che sfugge, di ascoltare voci non ascoltate, di tendere le mai, le vostre mani, verso di loro.

(urlando disperato)

Tirateli fuori da quelle acque che li hanno inghiottiti!

(tornando alla calma, implorante)

Quanto a me, unico superstite, rappresento ognuno di voi. A me basta un pezzo di pane e un po’ d’acqua. Posso fare qualcosa per gli altri che giungeranno.

(Luce sulla platea, rivolgendosi al pubblico)

E voi? Sì, dico a voi, state solo guardando?

Aiutateli!

(Buio in sala, sipario)

 

 

 

Maristella Angeli3

 

 

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
 

 

 

 

 

 

____________________________________________

 

Biografia

 

Maristella Angeli
Artista, poetessa, scrittrice
[…]«Goethe nel Faust dice: « come tutto s’intesse nel gran tutto ed ogni cosa nell’altra opera e vive….. » Credo che questo sia il messaggio che Maristella Angeli ci consegna attraverso le forme ed i colori.» […] (Critico d’Arte Delia Cavallin)
[…]«La maestosità rappresentativa che emerge da questi lavori e il messaggio a loro sotteso, trasmettono non solo il talento di Maristella Angeli ma anche la sua capacità di trasformare in arte i suoi sentimenti e le sue sensazioni. La cromia risulta sempre molto tenue e le linee ben bilanciate. Le sue narrazioni visive sembrano delle vere e proprie danze melodiche. Spartiti musicali da seguire con grande attenzione. In tutte le sue opere osserviamo pennellate che hanno la stessa forza evocativa di mille parole “sensate”.» […] (Critico d’Arte Salvatore Russo)
L’analisi critica alle mie opere mi rispecchia, ma credo che l’essenza dell’arte che esprimo sia la creatività, la grande sensibilità che permette di “abbracciare il mondo”, di comunicare l’inesprimibile, l’emozioni, le sensazioni, il dinamismo del divenire, la musicalità, il ritmo, e soprattutto la passione che fa sgorgare, come fonte inesauribile, i miei dipinti.

 

Sito web
word.technologeek.eu/maristella-angeli/

Curriculum

 Scarica curriculum

 

Maristella Angeli5

Articles similaires

Tags

Partager